PUNTI D'INTERESSE
CHIESA DI SAN NICOLA
Indirizzovia Roma
EpocaXI sec. circa
Descrizione
La piccola chiesa di San Nicola è situata al limite del centro antico di Morcone, lungo l’attuale Via Roma, di fronte all’antico Palazzo Comunale, sede dell’Universitas fin dal XV sec. La loggia dell’Universitas e la chiesa civica si aprivano sulla piazza pubblica, antica sede delle riunioni popolari. Alcuni locali annessi al tempio, in epoca antica, furono sede di un “ospedale per gli infermi”.
La chiesetta, sia pur di modesto valore architettonico, è importante perché è collegata alla storia dell’Universitas di Morcone, che ne deteneva la proprietà. Il carattere civico del tempio è testimoniato dall’effigie della città, riprodotta sull’architrave del portone di ingresso e sul fregio barocco che adorna l’altare. In antico, la chiesa possedeva anche la campana civica, al cui suono il popolo veniva chiamato in parlamento. Il tempio consiste in una piccola aula di modesta architettura, a pianta rettangolare irregolare.
Di fine fattura è la cornice del portale d’ingresso, di gusto rinascimentale, in pietra locale, con motivi ornamentali stilizzati a foglie, ovuli e gocce. Nell’interno, l’elemento più ragguardevole è la tela d’altare, che rappresenta San Nicola in abito vescovile.
Sono ancora da notare: l’acquasantiera lapidea a sinistra dell’ingresso; il fontanile in pietra murato a sinistra dell’altare; il decoro di gusto barocco in stucco, una volta probabilmente policromo (ora per lo più imbiancato) che circonda l’altare e alla cui sommità è riportata l’effigie civica (il leone rampante su una rosa). Al fondo della parete sinistra della navata è murata una lapide marmorea.
L’origine del culto di San Nicola è da riferire all’influenza orientale (Morcone fino all’XI sec. fu sede di diocesi di rito bizantino), sulla quale si innestò la presenza benedettina.